Cambio Medico Di Base On Line Veneto?

Cambio Medico Di Base On Line Veneto
Sportello Amministrativo – sede di Valdagno – via Galileo Galilei 3 – 36078 Valdagno Orario : si riceve solo su appuntamento; prenotazioni telefoniche dal Lunedì al Venerdì dalle 9. 00 alle 13. 00 Telefono : 0445 42-3180 dal Lunedì al Venerdì dalle 9. 00 alle 13.

Come cambiare il medico di base on line Veneto?

E’ sufficiente collegarsi al sito internet dell’Azienda Ulss10, accedere alla sezione ‘La modulistica’, scaricare e compilare il modulo per effettuare l’iscrizione o la variazione del medico di medicina generale.

Come cambiare medico di base on line Ulss 7?

Il medico di medicina generale e il pediatra di libera scelta hanno la responsabilità complessiva della tutela della salute degli assistiti che li hanno scelti: essi hanno compiti diagnostici, terapeutici, riabilitativi individuali e di educazione sanitaria. La  scelta va fatta esclusivamente con le seguenti modalità:

  • direttamente da Portale Sanità Km zero Fascicolo, il cui accesso avviene attraverso SPID o Carta d’identità elettronica. Entrando in Bacheca (pagina iniziale) nell’icona a destra dedicata al “Tuo medico” e seguendo le istruzioni dal pulsante blu “cambia medico” in fondo. NB. Il cambio medico ha effetto immediato.

In alternativa:

  • cambio online del medico di medicina generale (MMG), seguendo questa procedura: compilare il modulo sotto riportato per Lei ed i suoi familiari; inoltrare il modulo allegato via e-mail in copia o in foto leggibile al seguente indirizzo:  [email protected] veneto. it , assieme ad una copia o foto di un Suo documento di identità (art. 38 DPR 445/2000), e indicando sempre un recapito telefonico.

La scelta viene effettuata o personalmente, o tramite il legale rappresentante del minore, o tramite persona formalmente delegata (con copia del documento d’identità del delegato e del delegante).

  • Documento di Identità (del genitore se si tratta di scelta del pediatra)
  • codice fiscale
  • autocertificazione di nascita e/o residenza  
  • Modulo per autocertificazione nascita figlio 
  • Modulo autocertificazione generico 
  • fac-simile delega 
  • Modulo richiesta scelta/cambio

Come faccio a cambiare medico?

Come scegliere il medico di base – Vi ricordiamo che la scelta del medico di base può essere revocata tanto dal cittadino quanto dal medico ; perché una persona non figuri più nella lista dei propri assistiti, però, devono sopraggiungere gravi motivazioni, come ad esempio il venir meno del rapporto di fiducia.

La ricusazione deve essere comunicata all’Asl e, nel caso in cui nel Comune sia operante un solo medico, la ricusazione è consentita solo in casi eccezionali valutati dal Comitato aziendale per la Medicina Generale.

L’assistito ricusato dovrà procedere con la scelta di un altro medico di base. La scelta del medico di famiglia può essere fatta sulla base del passaparola tra amici e conoscenti, oppure per comodità si può scegliere il medico con lo studio più vicino a casa o al proprio ufficio. Al momento della registrazione al SSN e della richiesta del medico bisogna portare con sé:

  • Documento di identità valido
  • Tessera sanitaria
  • Certificato di residenza o autocertificazione

La scelta del medico di base ha validità annuale e si rinnova tacitamente. Se viene meno il rapporto di fiducia paziente-medico è possibile cambiare medico tutte le volte che lo si ritiene necessario, recandosi presso gli uffici scelta-revoca dell’azienda sanitaria. .

Come cambiare medico di base on line Venezia VE?

Quanto guadagnano i medici di base?

Medico di base: come varia lo stipendio in base all’anzianità di servizio? – In Italia, mediamente, un medico di base con meno di 3 anni di esperienza guadagna intorno ai 71. 500 euro lordi l’anno. Mentre un medico di base con più di 10 anni di esperienza guadagna intorno ai 150.

Come sapere chi è il mio medico di base veneto?

Come faccio a sapere chi il mio medico di base? – Per sapere chi è il proprio medico di base o ci si può recare direttamente di persona presso gli uffici della Asl di competenza facendone direttamente richiesta, dopo aver presentato documento di identità e tessera sanitaria, o online, accedendo al sito della propria Regione o dell’ASP/ASL di competenza territoriale ma in tal caso istruzioni e procedure possono cambiare da Regione a Regione Scegliere il medico di base è una operazione fondamentalmente semplice: basta, infatti, recarsi alla Asl competente della propria città di residenza e scegliere il proprio medico nell’elenco dei medici disponibili convenzionati con il Servizio sanitario nazionale.

  • Le Asl sono tenute a fornire dettagli importanti di ogni singolo medico, dal suo curriculum, agli orari di lavoro, a sede e caratteristiche strutturali dello studio, in modo da fornire al potenziale paziente tutti i dettagli per una scelta accurata;

Una volta scelto il medico, basta recarsi negli uffici della Asl di competenza, presentando la propria tessera sanitaria e documento di identità in corso di validità e comunicando il nome del medico scelto. Negli stessi uffici si può anche fare richiesta di cambio medico. Ma come faccio a sapere chi è il mio medico di base se magari la scelta è stata fatta da un genitore o altra persona o se il nome è stato dimenticato?

  • Come sapere chi è il mio medico di base
  • Come sapere chi è il mio medico di base anche online su Internet

Cosa vuol dire assegnazione tramite deroga?

  •   Stampa

Il cittadino è tenuto a scegliere il medico/pediatra nell’ambito territoriale di residenza. È possibile comunque iscriversi negli elenchi di un medico di medicina generale o di un pediatra che lavora in un ambito territoriale diverso da quello della sua residenza presentando specifica richiesta di scelta in deroga che sarà valutata da un apposito organismo aziendale. La richiesta di scelta in deroga può essere presentata:

  • recandosi presso gli Uffici anagrafe dei presidi Asl negli orari di apertura con un documento di identità in corso di validità e tessera sanitaria
  • per e-mail inviando il modulo di richiesta compilato , con allegata copia di un documento di identità, ai seguenti indirizzi aziendali di posta elettronica specifici per ogni zona:
      Provincia di Arezzo

    • Zona Aretina Arezzo, Capolona, Castiglion Fibocchi, Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino, Subbiano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Zona Casentino Bibbiena, Castelfocognano, Castel San Niccolò, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Poppi, Pratovecchio, Stia, Talla: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Zona Valdarno Bucine, Castelfranco di Sopra, Cavriglia, Laterina, Loro Ciuffenna, Montevarchi, Pergine Valdarno, Pian di Scò, San Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Zona Valdichiana Aretina Castiglion Fiorentino, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Zona Valtiberina Anghiari, Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Sansepolcro, Sestino: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Provincia di Grosseto

    • Zona Amiata Grossetana – Colline Metallifere – Grossetana Follonica, Gavorrano, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri, Scarlino: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Campagnatico, Castiglion della Pescaia, Civitella Paganico, Grosseto, Roccastrada, Scansano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Cinigiano, Roccalbegna, Santa Fiora, Seggiano, Semproniano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots.
    • Zona Colline dell’Albegna Capalbio, Isola del Giglio, Magliano in Toscana, Monte Argentario, Orbetello: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Manciano, Pitigliano e Sorano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Provincia di Siena

    • Zona Senese Asciano, Buonconvento, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Chiusdino, Gaiole in Chianti, Monteriggioni, Montalcino, Monteroni d’Arbia, Monticiano, Murlo, Radda in Chianti, Rapolano Terme, Siena, Sovicille: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Zona Alta Val d’Elsa Casole d’Elsa, Colle di Val d’Elsa, Poggibonsi, Radicondoli, San Gimignano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Zona Amiata Senese e Val d’Orcia – Valdichiana Senese Abbadia San Salvatore, Castiglione d’Orcia, Piancastagnaio, Radicofani, San Quirico d’Orcia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Pienza, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, Trequanda: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
See also:  Como Cambiar El Medico De Cabecera?

In presenza dei requisiti previsti dalla normativa (art. 39 A. PDF e art. 40 A. MMG) è consentita la scelta del medico iscritto in ambito territoriale diverso da quello di residenza/domicilio dell’assistito, in deroga alle disposizioni in materia di ambito territoriale di scelta. La scelta in deroga può essere fatta nei seguenti casi:

  • prosecuzione del rapporto fiduciario–continuità assistenziale;
  • già medico del familiare convivente;
  • vicinanza o migliore viabilità se la residenza/domicilio sanitario gravita in un ambito limitrofo all’ambulatorio del medico;
  • la scelta è o diventa obbligata (specificare il motivo);
  • obiettive circostanze ostacolano la normale erogazione dell’assistenza (specificare).

La decorrenza della scelta avviene dalla data di presentazione della richiesta. Se il medico scelto è iscritto in ambito territoriale limitrofo al comune di residenza/domicilio la domanda in deroga è accolta direttamente allo sportello, nel rispetto del massimale individuale del medico. Se il medico è iscritto in ambito territoriale non limitrofo della medesima azienda è necessario acquisire il parere della Commissione Provinciale per la scelta in deroga territoriale.

È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Al cittadino viene rilasciato il documento di assistenza con l’assegnazione provvisoria del medico scelto e la domanda sarà sottoposta al parere della Commissione Provinciale per la scelta in deroga territoriale.

In caso di parere negativo della Commissione Provinciale per la scelta in deroga territoriale, il medico assegnato provvisoriamente sarà revocato , a decorrere dalla data in cui il richiedente riceve la raccomandata di comunicazione del diniego. Corretta compilazione della domanda in deroga La domanda in deroga deve essere compilata con l’indicazione della motivazione per cui si richiede la scelta in deroga. La domanda in deroga non sarà accettata quando non sono presenti:

  • l’indicazione della motivazione;
  • la firma del richiedente;
  • la firma per accettazione del medico.

La domanda inoltre non sarà accettata se nella motivazione sono riportate le seguenti generiche motivazioni: fiducia e/o conoscenza personale. : cittadino NON residente in Regione Toscana Se il cittadino che richiede la scelta in deroga è residente in altra Regione, l’assegnazione del medico sarà possibile solo dopo l’acquisizione del parere favorevole della Commissione Provinciale per la scelta in deroga territoriale..

Come cambiare medico di base Thiene?

Il cittadino può effettuare in ogni momento la scelta di un nuovo medico che presenti disponibilità di scelte operante nel medesimo ambito territoriale, senza motivare la decisione. Pure il medico, ma solamente per eccezionali e accertat motivi di incompatibilità, può comunicare all’Azienda ULSS 7 che non intende più prestare la propria opera a favore di un assistito.

  1. L’assistito potrà anche chiedere di essere iscritto: – negli elenchi di un medico operante presso un  altro ambito territoriale   del medesimo distretto;
  2. In questo caso dovrà presentare all’Ufficio Amministrativo del Distretto l’accettazione scritta del Medico che si intende scegliere;

Qualora la scelta del medico sia effettuata all’interno di una medicina associata, l’eventuale variazione del medico può essere fatta all’interno della medesima associazione solo su disponibilità scritta del medico destinatario. DOCUMENTAZIONE NECESSARIA:

  • Documento di Identità (del genitore se si tratta di scelta del pediatra)
  • Autocertificazione su apposito modulo debitamente compilata, datata e sottoscritta dall’interessato (si consiglia di compilare il modulo nelle parti di interesse prima dell’accesso allo sportello: questo consentirà di abbreviare ulteriormente i tempi della prestazione)
  • Tessera sanitaria regionale
  • Se si intende mantenere il medico e lo stesso appartenga ad altro ambito territoriale, dovrà essere presentata  accettazione scritta per continuità assistenziale
  • fac-simile delega
  • Modulo richiesta scelta/cambio

Come cambiare medico di base a Bassano del Grappa?

Cosa succede se il medico di base va in pensione?

Nella mia Asl i pazienti vengono avvisati circa 15 giorni prima del pensionamento del propio medico. Bisogna poi recarsi all Asl o fare il cambio via internet. dovete recarvi presso la vostra ATS di competenza per la scelta del medico fra quelli disponibili.

Cosa fare se il medico di famiglia va in pensione?

recarsi personalmente (e con le deleghe di tutto il nucleo familiare se ci sono altri maggiorenni) presso lo sportello Asl di appartenenza o presso quello afferente alla nuova residenza; collegarsi al sito della propria Asl, registrarsi e completare l’operazione online direttamente da casa.

Cosa fare se non si ha un medico di base?

Cosa fare se non ho medico di base? – Sono diverse le soluzioni possibili se non si ha un medico di base, anche a seconda del motivo per cui non si ha il medico stesso. Senza un medico di base è, infatti, possibile rivolgersi o al servizio di continuità assistenziale o alla guardia medica del luogo in cui ci si trova.

Se non si ha il medico di base per trasferimenti per lunghi periodi, poi, si può scegliere un medico di base temporaneo. A chi posso rivolgermi se non ho il medico di base? Il medico di base è un medico non dipendente dalla Asl che svolge il proprio in convenzione con il Servizio sanitario nazionale, può avere un numero massimo di pazienti stabiliti per legge e che deve garantire lavoro di studio per 5 giorni alla settimana, con compiti diversi, dalla prescrizione di ricette mediche e di farmaci, a compilazione di certificati medici Inps, a visite domiciliari ed ambulatoriali per diagnosi e terapie, a prescrizione di esami e analisi specifiche.

Generalmente il medico di base viene scelto nel luogo di residenza ma può avere lo studio anche in un Comune diverso da quello di residenza, ma sempre a condizione che rientri sempre nello stesso ambito territoriale Asl. Ma se non si ha il medico di base cosa si può fare?

  • Senza medico di base a chi posso rivolgermi servizio di continuità assistenziale
  • Rivolgersi alla guardia medica se non si ha medico di base
  • Medico di base temporaneo al posto del medico di base per trasferimento

Come si fa a sapere quanti pazienti ha un medico di base?

Questo argomento ha avuto 6 risposte ed è stato letto 6627 volte. mattex36 Provenienza Foggia Professione Altro (Non presente in elenco) Messaggi 2 Salve, opero nella Sanità pubblica, e vorrei sapere se un medico di famiglia può richiedere ,all’Asl di competenza, quanti assistiti sono in carico presso i suoi colleghi del medesimo distretto sanitario. Spero sia la sezione giusta per richiedere tale informazione. Richiedo questa informazione per sapere con precisione cosa fare qualora mi dovesse essere richiesta questa informazione (cosa che non si è ancora verificata). Saluti! dellarossa Provenienza Udine Professione Medico del Lavoro Messaggi 87 Se, come dici, operi nella Sanità Pubblica, avrai fatto un concorso per entrarci e dovresti conoscere i tuoi compiti e ciò che non puoi fare, quindi. mattex36 Provenienza Foggia Professione Altro (Non presente in elenco) Messaggi 2 grazie per la risposta, in effetti ho avuto un momento di amnesia, momento che probabilmente viene a TUTTI gli utenti che chiedono qui dentro, perchè in fondo sappiamo gia’ tutto: perchè chiedere di parlarne qui dentro, anche solo per confrontarsi? :facepalm: mattex36 il 02/08/2015 07:10 ha scritto: grazie per la risposta, in effetti ho avuto un momento di amnesia, momento che probabilmente viene a TUTTI gli utenti che chiedono qui dentro, perchè in fondo sappiamo gia’ tutto: perchè chiedere di parlarne qui dentro, anche solo per confrontarsi? :facepalm: Quando l’amnesia ce l’ha un datore di lavoro o un medico competente privato non si è molto magnanimi. Comunque questo è un sito di medici specialisti che discutono su argomenti relativi alla tutela della salute, non ci occupiamo di quesiti come quello in oggetto. A pensar male si fa peccato ma ci s’azzecca! Sonnambulo Provenienza Lodi Professione Medico del Lavoro Competente Messaggi 158 Credo proprio di no, mi sembra una informazione riservata. Poi tutto è possibile, soprattutto se si trova in un ASL un operatore compiacente in grado di fornire “abusivamente” l’informazione. geremia17 Provenienza Napoli Professione Medico del Lavoro Competente Messaggi 49 Non solo i medico di famiglia può sapere il numero di assistiti dei colleghi, basta andare all’ufficio cambio assistiti. Ma tutti i medici possono collegarsi al sito dell’ASL desiderata per visualizzare tutti i MMG ed il numero dei propri assistiti. E’ ovvio che devono avere la password per entrare. Dcorti Provenienza Pavia Professione Medico del Lavoro Competente Messaggi 45 Scusa Nicox, ma che “ci azzecca” quest’ultimo post con l’argomento della discussione ?.

See also:  Que Medico Trata Las Glandulas Salivales?

Dove vedere i medici di base disponibili?

Che cosa posso fare in questa sezione? Puoi cambiare il medico o il pediatra, tuo e dei tuoi figli, purché appartenente all’ambito territoriale di tua competenza. Per conoscere le modalità di accesso al tuo Fascicolo Sanitario consulta la sezione Come Accedere, se non hai credenziali di autenticazione (es.

SPID, CIE, ecc. ) puoi effettuare il cambio medico anche nelle farmacie aderenti. Per effettuare la prima scelta o scegliere un medico in deroga (es. ricongiungimento familiare, ecc. ) è necessario recarsi presso uno sportello di Scelta e revoca.

Quando è possibile cambiare medico? Il cambio del medico o del pediatra è consentito in ogni momento. Tuttavia, le scelte online non possono essere ripetute entro i 30 giorni dall’ultima scelta effettuata con la stessa modalità a eccezione del caso in cui il tuo medico non risulti più attivo (per quest’ultima casistica vedi FAQ 4).

Posso effettuare online la prima scelta del medico? Quando scegli il medico, o il pediatra/medico per un minorenne, per la prima volta, dovrai recarti presso gli sportelli di Scelta e Revoca della ASST di competenza (ex ASL).

Potrai eseguire l’operazione online dal cambio successivo. Posso scegliere online il medico se il mio ha cessato l’attività? Nel caso in cui il tuo medico o pediatra abbia cessato l’attività (es. per pensionamento, ha cessato l’attività in Regione Lombardia) e quindi non risulti più attivo, puoi scegliere un nuovo medico autenticandoti al sito del Fascicolo Sanitario Elettronico e servizi welfare digitali. Il mio medico ha cessato l’attività, cosa posso fare? Nel caso il tuo medico abbia cessato l’attività:

  • puoi scegliere un nuovo medico tramite il servizio online di questo portale;
  • se ti stai rivolgendo ad un medico temporaneamente incaricato dalla ATS, a fronte della cessazione dell’attività del tuo medico, puoi comunque scegliere un nuovo medico titolare tramite il servizio online di questo portale. Scegliendo un nuovo medico titolare potrai rivolgerti a lui subito dopo la scelta effettuata;
  • ricorda che il limite dei 30 giorni previsti tra una scelta online e la successiva non è applicato in caso di medico titolare che risulta abbia cessato l’attività;
  • in ogni caso puoi sempre operare una nuova scelta presso uno sportello di Scelta e Revoca.

6. Perché visualizzo solo i medici che posso scegliere online? Attualmente, visualizzi in elenco solo i medici che puoi scegliere online. Non sono mostrati i medici, che avendo superato un certo carico assistiti, richiedono che il cittadino si rechi presso uno sportello di Scelta e Revoca per verificarne l’effettiva possibilità di scelta. Se mio figlio è minorenne, posso cambiare pediatra o medico? Per cambiare il pediatra o medico per un minorenne:

  • accedi al sito con le tue credenziali (consulta la sezione Come accedere);
  • invia online l’autocertificazione della relativa qualità di legale rappresentante del minorenne.

Dovrai avere a disposizione il Codice Fiscale e la Tessera Sanitaria – CNS del minorenne. Puoi cambiare online il medico o il pediatra, purché appartenente all’ambito territoriale di tua competenza. Se mio figlio è minorenne, posso fare online il passaggio da pediatra a medico di medicina generale? Sì, il passaggio da pediatra di libera scelta (PLS) a medico di medicina generale (MMG), previsto al compimento dei quattordici anni di età, è una funzionalità disponibile online.

Se il tuo medico non è più attivo, non sono previste limitazioni temporali su una nuova scelta dal servizio di scelta online. Posso scegliere online un medico massimalista? Con “massimalista” si intende il medico che ha già raggiunto il numero massimo consentito di assistiti.

La tua richiesta per scegliere un medico massimalista potrà essere valutata, in base alle motivazioni, dal personale dell’ufficio di Scelta e Revoca della ASST di competenza (ex ASL). Se desideri conoscere quali sono le disponibilità di medici che non sono fruibili dal servizio Cambio medico online, puoi recarti presso l’ufficio di Scelta e Revoca della ASST di competenza o in alternativa, dove disponibile, consultare le pagine del sito della ASST/ATS di competenza.

10. Posso scegliere online un medico associato al mio? Online puoi scegliere medici non appartenenti alla stessa forma associativa del tuo medico attuale. Per questo tipo di scelta devi rivolgerti presso gli sportelli di Scelta e Revoca della ASST di competenza (ex ASL).

Se desideri conoscere quali sono le disponibilità di medici che non sono fruibili dal servizio Cambio medico online, puoi recarti presso l’ufficio di Scelta e Revoca della ASST di competenza o in alternativa, dove disponibile, consultare le pagine del sito della ASST/ATS di competenza.

  • 11;
  • Posso scegliere online un medico che non è nell’ambito della mia ATS? Online puoi scegliere un medico appartenente all’ambito territoriale di tua competenza;
  • Puoi scegliere un medico non appartenente all’ambito della tua ATS recandoti presso uno sportello di Scelta e Revoca della tua ASST di riferimento;

Per conoscere le disponibilità di medici che non sono fruibili dal servizio online, puoi, dove disponibile, consultare le pagine del sito della ASST/ATS di competenza. 12. Ho cambiato residenza, posso scegliere il nuovo medico online? Ricorda che la funzione Cambio medico online, ti consente di scegliere solo i medici che appartengono al tuo ambito di assistenza.

  • Se hai cambiato indirizzo di residenza/domicilio, recati presso uno sportello di Scelta e revoca di competenza, comunica i nuovi dati e scegli il nuovo medico direttamente allo sportello;
  • Oppure, dopo aver comunicato la nuova residenza allo sportello, puoi cambiare il medico comodamente online accedendo all’elenco dei medici del tuo ambito di assistenza;

13. Ho portato la mia residenza/domicilio in Regione Lombardia da altra regione italiana, posso scegliere il nuovo medico online? La prima volta che scegli un medico in Lombardia, devi recarti presso gli sportelli di Scelta e Revoca della ASST di competenza.

  1. Ti suggeriamo di consultare il sito ASST per l’eventuale documentazione necessaria all’atto della prima iscrizione (es;
  2. revoca del medico della regione precedente, ecc;
  3. 14;
  4. Posso cambiare il medico online se ho richiesto/rinnovato l’assistenza sanitaria temporanea in Lombardia? Sì;

Puoi cambiare online il medico per tutto il periodo della durata legale dell’assistenza sanitaria (durata massima di un anno) che hai richiesto/rinnovato in Lombardia.

  • assistenza sanitaria in Lombardia in essere: puoi cambiare online il medico;
  • assistenza sanitaria in Lombardia scaduta: devi recarti presso lo sportello di Scelta e Revoca della ASST/ATS di competenza territoriale.

Quanti sono i medici di base in Veneto?

VENEZIA – La mancanza di medici di famiglia, acuita dall’emergenza pandemia , e il super lavoro delle guardie mediche hanno indotto la Regione Veneto a stanziare 52 milioni di euro per coprire il lavoro straordinario e per incentivare ogni medico di base a farsi carico di 300 pazienti in più.

  1. In pratica, per chi aderisce, accettando di passare da 1;
  2. 500 a 1;
  3. 800 assistiti, l’incremento di stipendio sarebbe di alcune migliaia di euro all’anno;
  4. Il provvedimento (un atto di “disposizioni temporanee ed eccezionali”) intende rispondere alla carenza di 336 camici bianchi nel territorio e di 502 guardie mediche;

Ufficialmente in servizio ce ne sono 2. 895 , ne servirebbero alcune centinaia in più per le zone carenti. Ma i sindacati di categoria non gradiscono e accusano: si cerca di scaricare sul lavoro dei medici le carenze di programmazione. Negli ultimi anni le incombenze anche amministrative di ogni medico sono aumentate.

Con il Covid, poi, il modo di lavorare è stato stravolto, facendo venire a galla carenze nella programmazione della copertura dei posti, aggravate anche da massicci pensionamenti. “Saranno tantissimi quanti, stanchi e stressati per la situazione in cui si sta operando ormai da due anni, andranno in quiescenza prima dei 68 anni” spiega Maurizio Scassola , segretario veneto della Fimmg , il principale sindacato che raccoglie i medici di medicina generale.

Nei prossimi 3-4 anni si prevede un esodo per pensionamento di circa 800 unità. In questa situazione pesano anche i medici no-vax che non essendosi vaccinati non possono esercitare. Per tappare queste falle, ecco il provvedimento di emergenza. Le Ulss possono investire fino al 31 dicembre 2022 per incentivare le prestazioni mediche soprattutto nelle zone sguarnite.

Ogni medico potrà decidere volontariamente l’aumento degli assistiti. Per ognuno di essi, quindi, avrà un’integrazione regionale di 2 euro a paziente all’anno quale contributo per l’assistente di studio e nel caso in cui un medico non avesse l’infermiera si aggiungerebbero altri 3,50 euro di indennità annua a utente.

Solo in quest’ultimo caso si arriverebbe a quasi 10mila euro all’anno in più, ma se un medico ha già l’assistente, l’incremento sarebbe di 3. 600 euro all’anno. Per quanto riguarda le guardie mediche , ci sarà un aumento del compenso orario da 32 a 40 euro lordi l’ora , che equivale all’importo pagato ai medici delle Unità speciali di continuità assistenziale ( Usca ) che affiancano i dottori di famiglia nella gestione domiciliare dei pazienti Covid meno gravi.

See also:  Como Ser Representante Medico?

L’incremento orario, però, scatterà solo per le ore eccedenti le 24 ore settimanali (104 al mese), mentre la prestazione standard continuerà ad essere pagata 27 euro. In totale lo stanziamento per le maggiori spese a favore dei medici di base è di 14 milioni di euro, mentre il nuovo trattamento delle guardie mediche prevede una spesa massima di 38 milioni di euro.

Il commento di Brunello Gorini, segretario Fimmg a Treviso è severo. “Di annunci di delibere mai attuate ne abbiamo visti tanti, a cominciare da quella che nel 2017 prevedeva la creazione dei gruppi di medicina integrata. Discuteremo di queste proposte tra due settimane con la Regione.

Questa proposta ci è appena stata consegnata”. Cosa ne pensa? “Sa cosa significa scaricare 300 nuovi pazienti in blocco a un medico di famiglia? E poi dicono che non lavoriamo, quando siamo stati noi il baluardo contro il Covid.

In ogni caso, gli aumenti economici sono per le segretarie, non per il lavoro in più dei medici, e fanno scattare aliquote di tassazione fiscale”. Ma quanto peserà l’aumento di pazienti nei servizi di assistenza ai cittadini? Se lo chiedono i consiglieri regionali di minoranza.

“Aumentare il numero di pazienti, seppur in via temporanea e su base volontaria, non può essere l’unica soluzione alla carenza di medici di base. Già oggi denunciano carichi di lavoro insostenibili , senza ulteriori misure rischiamo di peggiorare anche il servizio”.

E spiegano: “La programmazione nazionale va indubbiamente rivista, ma anche quella regionale è stata sbagliata se è vero che il Veneto è al primo posto in Italia per zone carenti (dati Fnomceo ) e al terzo posto nel rapporto numero di assistiti/medico di base (dati ministero della Salute relativi al 2019).

Come cambiare medico di base on line Ulss 2?

L’ Azienda ULSS 2 Marca trevigiana mette a disposizione un’Area Riservata al Cittadino , accessibile comodamente da qualsiasi dispositivo connesso alla rete e in piena sicurezza. Possono accedere all’Area Riservata i cittadini maggiorenni assistiti dall’Azienda Ulss 2 Marca trevigiana e gli utenti, non assistiti dell’ULSS 2, per i quali l’ULSS2 ha erogato almeno una prestazione sanitaria.

  • Se eri precedentemente registrato all’Area Cittadino , per autenticarti basta che tu inserisca le tue credenziali SPID o CIE;
  • Se non hai mai effettuato la registrazione all’Area Cittadino è necessario indicare il tuo Codice Fiscale ed indirizzo email;

Completato l’inserimento dei dati richiesti, potrai accedere successivamente alla tua area riservata attraverso SPID/CIE. Sarà possibile fare richiesta di copia della documentazione sanitaria relativa a ricoveri e accessi presso le strutture ospedaliere e ambulatoriali dell’Azienda ULSS 2 Marca trevigiana.

Come cambiare il medico di base online Padova?

Cambiare medico online Per procedere è necessario accedere al portale Sanità km zero fascicolo sanitario con le proprie credenziali FSer, SPID o CIE (Portale sanità km Zero).

Come scegliere il medico di base Treviso?

Redazione 09 luglio 2020 17:29 La figura del medico condotto (così definito prima dell’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale avvenuta nel 1978) riveste un ruolo chiave all’interno di ogni famiglia italiana. E’ il primo punto di riferimento per ogni esigenza sanitaria, non è infrequente il caso in cui si decida di sostituire il precedente medico curante oppure se ne debba scegliere uno nuovo. I medici di base o di famiglia non sono dipendenti delle aziende sanitarie, ma prestano i loro servizi dietro uno specifico accordo, operano cioè in “convenzione” con il Servizio Sanitario, valutando le cure e gli approfondimenti necessari per i pazienti, regolando l’accesso ad esami, visite specialistiche, ricoveri e trattamenti (farmacologici e non). Quali sono i compiti del medico di base?   

  • tutelare la salute dei propri pazienti mediante attività di diagnosi, terapia, riabilitazione, prevenzione a livello del singolo individuo e della sua famiglia, e di educazione sanitaria;
  • garantire livelli essenziali e uniformi di assistenza, soddisfacendo i bisogni sanitari dei pazienti sia nell’ambulatorio sia al domicilio del paziente;
  • contribuire allo sviluppo e alla diffusione della cultura sanitaria e alla conoscenza del Servizio Sanitario Nazionale e Regionale;
  • aderire a specifiche campagne promosse ed organizzate dalle Regioni e/o dalle Aziende Sanitarie.
  • gestire le patologie acute e croniche dei suoi assistiti;
  • occuparsi dei pazienti in vari ambiti: l’assistenza programmata al domicilio dell’assistito (anche in forma integrata con l’assistenza specialistica, infermieristica e riabilitativa, in collegamento se necessario con l’assistenza sociale), l’assistenza programmata nelle residenze protette;
  • fare visite domiciliari ed ambulatoriali a scopo diagnostico e terapeutico;
  • chiedere la consulenza a medici specialisti;
  • aggiornare la scheda sanitaria dei pazienti;
  • redigere certificazioni obbligatorie per legge ai fini della riammissione alla scuola dell’obbligo, agli asili nido, alla scuola materna e alle scuole secondarie superiori;
  • rilasciare certificazioni di idoneità allo svolgimento di attività sportive non agonistiche;
  • rilasciare la certificazione per l’incapacità temporanea al lavoro.

Quanti pazienti può avere e quando è tenuto a riceverli? Il medico di base può assistere fino a un massimo di 1. 500 pazienti e deve garantire l’apertura dello studio per 5 giorni alla settimana. Medico di base: come sceglierlo? Al compimento dei 14 anni d’età ogni cittadino è tenuto a scegliere il proprio medico di famiglia. La scelta è possibile anche a partire dal sesto anno d’età, qualora i genitori desiderino spostare il figlio dal pediatra al medico di base. Per scegliere il medico di base si può consultare l’elenco dei medici convenzionati che si trova negli uffici delle Aziende sanitarie territoriali o sui siti internet delle stesse e recarsi quindi all’Ufficio anagrafe del Distretto sanitario di residenza per comunicare la scelta, munito di

  • libretto sanitario, 
  • tessera sanitaria,  
  • un documento di riconoscimento.

Oltre alle informazioni ricevute negli uffici dell’Azienda sanitaria, può comunque essere una buona idea, prima di iscriversi, contattare il medico e recarsi nel suo studio per un colloquio. E’ una modalità utile per conoscersi, ma non è prevista dalla normativa: il medico potrebbe rifiutarsi o chiedere addirittura il pagamento di una parcella. Posso scegliere il medico di base in un distretto sanitario diverso dal mio? Il cittadino che vuole iscriversi negli elenchi di un medico di medicina generale che lavora in un ambito territoriale diverso da quello della sua residenza lo può fare nel caso in cui il medico accetti l’assistenza e ci siano condizioni di vicinanza geografica.

  1. In particolare il medico di base è una fondamentale figura di collegamento tra il cittadino e il Servizio Sanitario Nazionale;
  2. La scelta viene effettuata presso gli uffici del Distretto dell’Azienda sanitaria;

Ogni persona può iscriversi ad un Medico di Medicina Generale che opera nell’ambito territoriale di sua residenza. Può effettuare la scelta presso gli Uffici Amministrativi del Distretto di residenza ed anche on-line ().

Come si cambia il medico di base a Castelfranco Veneto?

Da martedì 22 aprile cessa l’attività la dottoressa Cristiana Bisiani – 11/04/2014 08:18 | Cambio Medico Di Base On Line Veneto –> CASTELFRANCO – L’azienda Ulss 8 comunica che a partire da martedì 22 aprile la dottoressa dottoressa Cristiana Bisiani, medico di assistenza primaria convenzionato nel comune di Castelfranco Veneto, cessa la propria attività. Gli assistiti della dottoressa Cristiana Bisiani, circa un migliaio, sono pertanto invitati a recarsi allo sportello dell’ospedale di Castelfranco Veneto al piano terra del monoblocco dell’Ospedale di Castelfranco V. to (piastra), ove sono presenti Cup e Cassa,  per effettuare la scelta di un altro medico fra quelli disponibili nell’ambito territoriale di residenza dell’assistito, i cui nominativi sono esposti presso gli sportelli dell’anagrafe sanitaria.

La scelta si può effettuare anche presso lo sportello dell’Anagrafe Sanitaria di Castelfranco Veneto: via Carpani, n. 16/Z padiglione K (all’interno dell’Ospedale, palazzina gialla ingresso anche da via Avenale), dal lunedì al venerdì ore 8.

30 – 13. 00, martedì e giovedì anche ore 14. 00 – 16. 00. Si raccomanda di presentarsi allo sportello con le due tessere sanitarie (in plastica e in cartoncino). Per ogni famiglia può presentarsi una sola persona, purché munita delle tessere sanitarie dei familiari.

Adblock
detector